Bonus 2021 per risparmiare su luce e gas

I bonus legati a luce e gas sono delle agevolazioni che garantiscono un risparmio in bolletta o sui consumi quotidiani di energia elettrica e gas in casa. Messi a disposizione di tutte le famiglie in difficoltà o per chi vorrebbe migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione con l’acquisto di apparecchi di una classe energetica migliore o con l’installazione di un impianto fotovoltaico. Ecobonus, Superbonus, Bonus mobili ed elettrodomestici e bonus sociale luce e gas: una vasta gamma di agevolazioni a disposizione per chi ha i requisiti o un Isee valido e aggiornato. La maggior parte dei bonus già presenti nell’anno 2020 sono confermati anche per l’anno 2021, ma ci sono alcune novità, scopriamole insieme:

Ecobonus 2021: cos’è e quali sono gli incentivi previsti per il 2021

L’ecobonus fa riferimento alle detrazioni fiscali previste per gli interventi di risparmio energetico che, grazie agli articoli 12 e 13 della nuova legge di bilancio, sono stati prorogati fino al 31 dicembre 2021. Nel caso di interventi di riqualificazione energetica effettuati sui singoli immobili nel corso di tutto il 2021, la normativa prevede la possibilità di rimborso pari al 50 o al 65%. La detrazione fiscale del 50% riguarda l’acquisto e l’installazione di finestre dotate di infissi finalizzati al risparmio energetico, o la messa in opera di generatori di calore in grado di adoperare energie rinnovabili, come quelli alimentati con biomasse combustibili. Le detrazioni fiscali salgono fino al 65% in caso di altre tipologie di intervento, tra i quali è possibile annoverare la sostituzione di impianti di riscaldamento tradizionali con caldaie a condensazione di classe energetica A o superiore. Qualunque sia l’aliquota di rimborso applicabile, la detrazione deve essere divisa in 10 quote di pari importo da distribuire nel corso dell’anno.

Superbonus 2021: in che cosa consiste e quali sono i vantaggi

In base a quanto previsto dal Decreto Rilancio, per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021 su specifici interventi di efficienza energetica, interventi antisismici e installazione di impianti fotovoltaici, è possibile usufruire del superbonus, che eleva l’aliquota di detrazione al 110%. In particolare, la detrazione spetta a:

  • proprietari e nudi proprietari;
  • familiari conviventi del possessore o detentore dell’immobile, a condizione che i bonifici o le fatture delle spese sostenute siano intestate a lui;
  • locatari dell’immobile, previo consenso del proprietario;
  • titolare di usufrutto o altro diritto di godimento dell’immobile.

Tra gli emendamenti alla Legge di Bilancio per il 2021 sono state inseriti anche:

  • possibilità di usufruire del superbonus anche per villette bifamiliari con un unico proprietario;
  • inserimento tra le spese da portare in detrazione anche quelle per la bonifica dell’amianto;
  • l’installazione di ascensori e montacarichi per portatori di handicap;
  • estensione del superbonus contro i danni da sisma e per gli interventi mirati a garantire la sicurezza delle aree a rischio.

Bonus sociale: quali sono le novità per il 2021

Il bonus sociale luce e gas, introdotto grazie alla collaborazione dell’ARERA (Autorità per l’Energia, le Reti e l’Ambiente) e i Comuni, consentirà di accedere a sostanziali sconti in bolletta per il 2021, per tutte quelle famiglie che si trovano in una condizione di disagio economico. L’esistenza dei requisiti di reddito sarà dedotta dall’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), dai dati forniti dal Comune di residenza e dal gestore delle utenze. La principale novità riguardo i Bonus 2021 legati all’energia elettrica e gas sta nella procedura di accesso automatico al beneficio economico. A differenza di quanto avveniva negli anni precedenti, a partire dal 1° gennaio 2021 non sarà più necessario presentare una richiesta formale di ammissione all’agevolazione economica e si potrà accedere al bonus luce e gas sociale in via del tutto automatica, sulla base dei requisiti di reddito percepito dal nucleo familiare, così come previsto dal decreto rilancio:

  • reddito ISEE inferiore a 8.265EUR
  • reddito ISEE inferiore a 20.000EUR con almeno 4 figli a carico
  • titolare del reddito di cittadinanza o della pensione di cittadinanza
  • presenza nel nucleo familiare di malati gravi che richiedono apparecchiature mediche elettroniche, come i respiratori, necessarie al mantenimento in vita.

Bonus mobili ed elettrodomestici: come usufruirne

Il bonus mobili ed elettrodomestici rientra negli incentivi per la sostenibilità previsti dalla Legge di Bilancio 2021, insieme al bonus verde, all’ecobonus con le sue relative aliquote del 50 e 65%, e al bonus facciate. Secondo quanto previsto dal decreto governativo, l’aliquota per il bonus mobili 2021 risulta invariata rispetto all’anno precedente. L’incentivo fiscale consiste in questo caso in una detrazione Irpef del 50% delle spese sostenute per mobili ed elettrodomestici di classe almeno A+ (frigoriferi, lavatrici, congelatori, lavastoviglie, forni a microonde, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, apparecchi per il condizionamento, ventilatori elettrici, piastre riscaldanti elettriche) e di classe A per i forni. L’unico limite previsto per l’accesso alla detrazione fiscale è rappresentato dalla somma massima spesa, che non deve superare il tetto di 10.000€. Quindi oltre al rimborso parziale dell’acquisto di un elettrodomestico di grandi dimensioni si andrà a percepire un notevole risparmio in bolletta grazie alla classe energetica migliore che garantirà il minor consumo di energia.

Come risparmiare in bolletta scegliendo il giusto fornitore di energia

Il primo passo per un uso consapevole dell’energia è dato dalla scelta dell’operatore, in grado di offrire alla propria clientela un accesso rapido e sicuro a tutte le opportunità di risparmiare energia elettrica e gas in casa. Wekiwi mira proprio a questo, proponendosi come operatore smart, pronto ad adattarsi all’energia del futuro, abbracciando la sfida delle energie rinnovabili, con gli innumerevoli risvolti sociali, economici ed ecologici che ne derivano. Tra i vantaggi che wekiwi mette a disposizione dei suoi clienti vi è l’innovativo sistema di fatturazione rappresentato dalla Carica Mensile, grazie alla quale i processi di elaborazione dei dati e di gestione degli incassi risultano notevolmente semplificati, consentendo di mantenere bassi i costi dell’utenza. Il controllo dei consumi da parte di ogni singolo cliente wekiwi è inoltre agevole e veloce, grazie all’apposita app, dotata di interfaccia semplice ed intuitiva. In un’ottica costantemente orientata verso il risparmio energetico oltre che economico, wekiwi consente al singolo utente di scegliere tra un prezzo alla fonte, che risente delle variazioni del mercato all’ingrosso dell’energia, ed un prezzo fisso, a cui si aggiungono i vari sconti destinati ai clienti virtuosi.

In evidenza