Energie rinnovabili

Rinnovabili, sostenibili, alternative: le energie del futuro ci permetteranno di compiere enormi passi in avanti nella gestione delle risorse e del rapporto uomo-ambiente. Si tratta di fonti energetiche rigenerabili e a basso impatto ambientale che, a differenza dei combustibili fossili, producono elettricità in modo stabile, pulito ed economico, tutelando la nostra salute e quella della natura e garantendo disponibilità di risorse anche alle prossime generazioni. Le energie rinnovabili sfruttano il sole, il vento, l’acqua, i movimenti delle maree, il calore della terra e persino i rifiuti.

Energia solare

L’energia solare rappresenta la principale fonte di energia alternativa, pulita e rinnovabile presente sul pianeta. L’enorme quantità di radiazioni solari sprigionate ogni giorno dal sole è inesauribile e può essere utilizzata per produrre elettricità e calore, ottenendo un notevole risparmio in bolletta. La conversione può avvenire tramite pannelli fotovoltaici, pannelli solari termici e pannelli termodinamici. L’impianto fotovoltaico sfrutta il materiale semiconduttore delle celle per catturare i raggi del sole e ottenere l’elettricità necessaria per alimentare gli apparecchi domestici. I secondi si avvalgono di un collettore solare per riscaldare l’acqua a uso sanitario o quella destinata all’impianto di riscaldamento, mentre gli impianti solari a concentrazione utilizzano pompe di calore e collettori termici per produrre elettricità anche in assenza di raggi solari.

Energia eolica

L’energia eolica sfrutta la forza del vento per generare elettricità e rappresenta una delle fonti rinnovabili più diffuse oltre che una delle più antiche. Le turbine della centrale eolica si avvalgono di una componente meccanica, le pale, e di una componente elettromagnetica, il generatore: l’energia cinetica generata dalle pale eoliche azionate dal vento viene trasferita a un rotore a sua volta collegato a un “albero” e quindi al generatore che la converte in energia elettrica. Aerogeneratori interconnessi tra loro e raggruppati all’interno di un’aera designata vanno a costituire i cosiddetti parchi eolici, o fattorie del vento, installazioni all’avanguardia disposte in modo da sfruttare al meglio le correnti d’aria per produrre energia pulita e a basso impatto ambientale. Gli impianti eolici hanno ridotti costi di manutenzione rispetto alle fonti tradizionali e offrono una durata maggiore dei macchinari.

Energia geotermica

L’energia geotermica converte il calore della Terra in energia elettrica. Si tratta di una fonte energetica verde, stabile e costante, rispettosa dell’ambiente e del territorio. Una centrale geotermica non dipende dalle condizioni atmosferiche, non crea problemi acustici e necessita di interventi di manutenzione molto ridotti. Gli impianti geotermici sono alimentati dal vapore ad alta temperatura proveniente dalle profondità terrestri, raccolto dai pozzi geotermici e portato in superficie dalle trivellazioni. Il vapore viene convogliato a una turbina tramite appositi condotti e trasformato in energia meccanica. L’alternatore collegato alla turbina converte a sua volta l’energia meccanica in energia elettrica che viene quindi immessa nella rete di distribuzione.

Energia idroelettrica

L’energia idroelettrica sfrutta una delle fonti rinnovabili più antiche utilizzate dall’uomo: l’acqua. Una centrale idroelettrica ha un basso impatto ambientale, è altamente efficiente, flessibile e attinge a una materia prima gratuita e pressoché inesauribile. Gli impianti rimangono funzionanti a lungo e rappresentano il sistema più conveniente per produrre bioenergia. Alcuni si avvalgono del flusso naturale di fiumi e torrenti, in altri l’acqua si trova racchiusa all’interno di un grande bacino, solitamente laghi o dighe artificiali create grazie alla costruzione di uno sbarramento a monte. Sfruttando la forza di gravità per aumentarne progressivamente la velocità, l’acqua viene convogliata a valle fino alla centrale vera e propria attraverso condutture forzate, dove aziona le turbine e l’alternatore che trasforma l’energia cinetica in energia elettrica.

Energia delle biomasse

Per biomassa si intende l’insieme di materiali di origine organica e vegetale che possono fungere da combustibile alternativo per produrre elettricità e calore. L’energia da biomasse si ottiene a partire da piante, alberi, foglie, alghe marine, trucioli di legno, materiali di scarto dell’industria agroalimentare e forestale, rifiuti animali, nonché dalla frazione biodegradabile dei rifiuti urbani. In una centrale a biomasse tutti questi residui animali e vegetali vengono trasferiti in una camera di combustione: il calore così generato trasforma l’acqua contenuta nella caldaia in vapore che viene inviato sotto pressione alla turbina, azionando in tal modo l’alternatore e producendo energia elettrica. La possibilità di utilizzare prodotti di scarto è uno dei principali vantaggi degli impianti a biomasse, a cui si aggiungono i benefici stessi della materia prima, abbondante, facile da reperire e trattabile con tecnologie a basso costo.

Energia marina

L’energia marina sfrutta i potenti movimenti dei mari e degli oceani per produrre elettricità a emissioni zero e rappresenta la fonte rinnovabile più giovane e più promettente. Ne esistono diverse tipologie: l’energia delle correnti; l’energia marea o energia mareomotrice che sfrutta gli spostamenti d’acqua generati dalle maree; l’energia del moto ondoso o cimoelettrica; l’energia talassotermica che si basa sulla differente temperatura tra superficie marina e profondità del mare; l’energia chimica a gradiente salino che si avvale della diversa concentrazione di sale tra acqua dolce e acqua di mare. Alcune di queste fonti di energia sono ancora in fase di studio e di sperimentazione, ma il potenziale è inesauribile. Grazie all’impiego di tecnologie innovative e sempre più efficienti, è possibile ottenere dall’acqua energia verde e a basso impatto ambientale.

L’energia del futuro è green

L’utilizzo di energie rinnovabili è vantaggioso sotto molti punti di vista: ne giova l’ambiente, la salute dell’uomo e degli animali e anche il risparmio economico è un fattore da non sottovalutare. Il costo dell’energia green è competitivo e conveniente rispetto a quella ottenuta da fonti tradizionali, per questo l’utilizzo di impianti efficienti e sostenibili nelle abitazioni è un trend in forte crescita, soprattutto quello legato ai pannelli solari. Grazie a Wekiwi Solar è possibile ottenere un impianto su misura per le proprie necessità, sfruttando l’energia solare per convertirla in energia pulita e ridurre le spese energetiche a casa o in azienda. Affidandoti all’assistente virtuale potrai richiedere in pochi e semplici passi un preventivo personalizzato, la consulenza online e scoprire quanto risparmierai sulla tua bolletta.

In evidenza