Quali sono i migliori fornitori di energia elettrica e gas a Roma?

Con la liberalizzazione del mercato energetico a partire dal 1999 e, ancora di più, con la fine del mercato tutelato fissata per luglio 2020, l’Italia ha visto moltiplicarsi il numero di fornitori in grado di soddisfare la richiesta di energia e gas al miglior prezzo possibile.

Nella scelta del proprio fornitore di luce e gas, che si risieda in una grande città come Roma o in un piccolo paese, è ormai diventata determinante la possibilità di confrontare in modo trasparente le varie tariffe per scegliere in modo consapevole l’offerta di energia elettrica e gas più conveniente.

Come scegliere il fornitore di luce e gas a Roma

Numerosi sono gli operatori che offrono luce e gas a Roma sia all’utente finale sia alle imprese: tra gli altri ricordiamo Acea Energia, nata a Roma dalla storica azienda AEM, Eni Gas & Luce, Enel Energia e wekiwi. Ma, essendo questo un mercato in espansione, sicuramente dall’anno prossimo faranno capolino nuove aziende e nuove offerte, tutte con tariffe personalizzabili e super concorrenziali.

Ed è per questo che dobbiamo prestare attenzione ad ogni minimo dettaglio dell’offerta e del contratto che stiamo per sottoscrivere, perché scegliendo la tariffa sbagliata, quella che non corrisponde ai nostri consumi quotidiani, alle nostre esigenze e bisogni, può far si che la nostra bolletta risulti al 20% più alta.

Per evitare queste spese inutili, occorre quindi fare un’analisi attenta dei propri consumi per capire quali sono le reali necessità e ricercare un’offerta che sia in linea con queste.  Ad esempio, wekiwi è il primo operatore online che ci aiuta in tutto questo, permettendoci di valutare i nostri consumi attuali e di gestire in piena autonomia e trasparenza un quadro completo del nostro profilo, le fatture online e la carica mensile.

Risparmiare con le energie rinnovabili

Oggi, inoltre, sempre maggiore è l’offerta di energia proveniente dalle fonti rinnovabili, come l’energia solare o la tecnologia geotermica di ultima generazione. Tra le aziende strutturate per fornire energia rinnovabile, a Roma è possibile rivolgersi a wekiwi che è particolarmente attento all’ambiente perché offre ai propri clienti la possibilità di scegliere una fornitura della luce che utilizza energia proveniente dalle fonti rinnovabili. Non solo, wekiwi solar permette di configurare il proprio impianto fotovoltaico e creare online un preventivo personalizzato risparmiando ulteriormente sulla bolletta della luce.

Perché è importante conoscere le fasce orarie?

Leggere la bolletta, è vero, non è facile, perché al suo interno ci sono tante di quelle voci, che a volte ci si limita a guardare il prezzo finale senza farsi troppe domande. Una delle caratteristiche però che bisogna considerare con attenzione quando ci si appresta a scegliere un fornitore di energia elettrica è quello di valutare bene quali sono i nostri comportamenti di vita quotidiana, andando a vedere quali sono le fasce orarie della giornata in cui consumiamo di più.

Questo perché per la luce vige il principio appunto delle fasce orarie, decise dalla normativa di riferimento: la F1, la F2 e la F3, ovvero quelle di punta, quelle intermedie e quelle fuori punta. In base a queste, si possono scegliere le tariffe biorarie, dove il prezzo viene calcolato in base a due fasce orarie, la F1 e la F23, le tariffe monorarie, ovvero con una tariffa unica, dove il prezzo rimane identico, nonostante le diverse fasce orarie o la tariffa multioraria, dove il prezzo varia in ognuna delle fasce F1, F2 e F3. Perciò capire quali sono i momenti in cui si sta più a casa e si consuma di conseguenza più energia elettrica può aiutare a scegliere l’offerta più adatta.

Come risparmiare sull’energia elettrica e il gas a Roma

Oltre che la scelta del giusto fornitore, esistono delle semplici regole di consumo, che possono aiutare a far diminuire il prezzo della bolletta. Ad esempio, per quanto riguarda l’energia elettrica, è buona abitudine verificare le condizioni degli elettrodomestici presenti in casa, andando a fare periodicamente una manutenzione e sostituendoli con apparecchi di ultima generazione, in grado di funzionare in modo intelligente e contenuto a livello di consumo.

Altra regola è quella di non lasciare mai le luci a LED degli stand – by, che sembrano quasi innocui, ma che in realtà vanno ad incidere sul costo finale della bolletta. Come risparmiare sul gas invece? Anche in questo caso i comportamenti di utilizzo sono fondamentali. Le padelle, ad esempio, andrebbero coperte durante la cottura dei cibi per evitare di disperdere calore e, di conseguenza, consumare più gas. O ancora, bisognerebbe sfruttare il calore residuo e spegnere i fornelli qualche minuto prima della fine della cottura. Sono tutti i consigli semplici, che fanno una grande differenza.

E se scegliessimo un operatore di luce e gas online?

Un’azienda moderna e digitale, totalmente trasparente che fa risparmiare sull’energia elettrica e il gas in casa? Con wekiwi avviene tutto online: le fatture vengono spedite tramite e-mail e addebitate mediante strumento di addebito automatico in base alla carica mensile stabilita. In quanto gestire un servizio telefonico di assistenza ha costi elevati, wekiwi premia chi sceglie di avvalersi dell’assistenza online e in base a questo offre agli utenti ulteriori sconti.

Senza carta, senza spese inutili e senza continue offerte telefoniche: avere un operatore completamente online significa poter controllare i propri consumi in qualsiasi momento e gestire in piena autonomia la carica mensile.

In evidenza

MessaggioRichiamami