Impianti fotovoltaici: dall’installazione alla manutenzione, tutto ciò che devi sapere

Gli impianti fotovoltaici sono capaci di convertire la luce del sole in energia elettrica. Sono, perciò, dei sistemi di autoproduzione di energia a partire da una fonte rinnovabile. Rappresentano una soluzione conveniente ed ecologica riducendo le emissioni di CO2 in atmosfera, nel rispetto dell’ambiente. Consentono, infatti, di ridurre l’acquisto di energia evitando possibili aumenti delle tariffe energetiche e aumentare la potenza disponibile, quando l’impianto è in funzione, dimenticandosi del sovraccarico del contatore. 

Gli impianti fotovoltaici permettono di risparmiare, contenendo fortemente i costi in bolletta e usufruendo delle detrazioni fiscali previste. Dal momento che questa soluzione contribuisce all’aumento della classe energetica dell’abitazione, ne aumenta il valore della stessa. Sulla base della regolamentazione del GS (Gestore dei Servizi Energetici), è possibile immettere in rete l’energia elettrica prodotta e non auto-consumata e ricevere una remunerazione, secondo modalità e termini del gestore. 

Com’è fatto un impianto fotovoltaico con accumulo 

I pannelli che compongono gli impianti fotovoltaici sono formati, a loro volta, da più celle fotovoltaiche in silicio poli o monocristallino. Quando queste sono raggiunte dalla luce solare producono energia elettrica in corrente continua. Poi c’è l’inverter, che è un dispositivo elettronico che converte la corrente continua prodotta dai pannelli in alternata, per renderla utilizzabile nella propria abitazione. 

Nell’impianto fotovoltaico con accumulo viene aggiunto anche un sistema di accumulo, per l’appunto. Quest’ultimo immagazzina l’energia in eccesso prodotta dall’impianto durante il giorno e la mette a disposizione quando serve: la sera, la notte, in giornate nuvolose o in orari in cui l’impianto non ne produce a sufficienza. Se il sistema di accumulo è completamente carico, l’energia prodotta dai pannelli verrà immessa direttamente nella rete elettrica nazionale.

Costi degli impianti fotovoltaici con accumulo da 6 kW

Come funzionano gli impianti fotovoltaici? Durante il giorno, quando sono in funzione, è possibile sfruttare direttamente l’energia prodotta, senza bisogno di acquistarla dalla rete elettrica. Se la propria casa ha bisogno di più energia di quella prodotta dall’impianto, la quantità mancante viene automaticamente prelevata dalla rete, acquistandola. Al contrario, quando non si ha bisogno di tutta l’energia prodotta, si può immettere in rete quella in eccesso, vendendola, o in alternativa immagazzinandola nella propria batteria. 

Per quanto riguarda i costi degli impianti fotovoltaici, questi dipendono da diversi fattori (per esempio a seconda della tipologia scelta di pannelli solari, di sistemi di accumulo, di inverter, di sistemi di accumulo). Attualmente il prezzo per kW può oscillare da 1.500 a 2.500 euro. Prendiamo un impianto fotovoltaico da 6 kW: la spesa complessiva potrebbe essere di circa 9.000-16.000 euro. Possono esserci, infatti, variazioni in base ai costi di installazione e manutenzione, al montaggio di una pompa di calore integrata e al sistema di accumulo. Per quel che concerne quest’ultimo, il prezzo delle batterie per immagazzinare l’energia elettrica dipende dalla tecnologia e dalla capacità dell’accumulo. I modelli al nichel o cadmio sono leggermente più economici. Quelli al litio sono più dispendiosi, ma anche più efficienti e performanti.

Impianto fotovoltaico, prezzi e detrazioni fiscali

Che differenze ci sono tra impianti fotovoltaici e impianti solari termici? Tutti e due sfruttano la luce del sole, ma per finalità differenti. I primi sono costituiti da pannelli fotovoltaici che producono energia elettrica. I pannelli solari termici, invece, formano impianti che produce acqua calda sia per per i termosifoni sia per uso igienico-sanitario. 

Relativamente agli impianti fotovoltaici e ai prezzi, va aggiunto che attualmente ci sono diverse possibilità di ottenere agevolazioni fiscali. A seconda del tipo di lavori necessari, al momento si può usufruire del Superbonus al 110% oppure del Bonus Ristrutturazione Edilizia al 50%. Per entrambe le tipologie di incentivo, le spese sostenute possono essere recuperate attraverso diverse modalità: dichiarazione dei redditi, sconto in fattura e cessione del credito a banche e istituti finanziari. 

Ottimizzatori e impianti fotovoltaici con accumulo

Gli impianti fotovoltaici tradizionali possono risentire di ombreggiamenti o falde con diversa inclinazione. A volte è sufficiente che ci sia un solo modulo coperto per provocare un calo di produzione di energia elettrica su tutto l’impianto. Gli ottimizzatori di potenza sono dispositivi installati dietro ogni modulo che efficientano la produzione di energia dell’intero impianto fotovoltaico monitorando il punto di massima potenza di ogni singolo modulo. 

Questo significa che ogni modulo continuerà a produrre indipendentemente dagli altri, massimizzando la produzione dell’impianto fino al 50% in più in caso di ombreggiamenti importanti rispetto a un sistema fotovoltaico tradizionale. Con gli impianti fotovoltaici con accumulo, poi, abitazioni private ed edifici possono arrivare all’autonomia energetica. Grazie a questa nuova tecnologia i sistemi fotovoltaici possono produrre una quantità maggiore di energia riducendo allo stesso tempo gli sprechi che possono verificarsi all’interno di un sistema.

Wekiwisolar per l’installazione degli impianti fotovoltaici

Se siete interessati agli impianti fotovoltaici e state valutando di installarne uno nel vostro ambiente domestico, è fondamentale verificare che ci siano i requisiti necessari per la messa in opera del sistema, oltre all’adempimento delle questioni burocratiche. Bisogna considerare, per esempio, la radiazione solare incidente sul sito d’installazione, il materiale e tipologia dei pannelli, la loro esposizione e inclinazione, nonché lo spazio disponibile per l’installazione di impianti fotovoltaici. Dovete anche tenere conto delle vostre abitudini quotidiane: in che orari vivete la casa? Quando usate i principali elettrodomestici? Avete climatizzatori o condizionatori? Con che frequenza li utilizzate? 

 

Con Wekiwisolar, ramo della start up digitale Wikiwi, installiamo sistemi fotovoltaici sia in case e condomini, ma anche per aziende, in tutta Italia. Ci basiamo su tre pilastri fondamentali: tecnologia, energia e responsabilità sociale. È dotato della certificazione B-corporate, per la quale l’azienda si impegna a trasformare il modello di consumo e quello dell’ambiente che ci circonda. Grazie alla tecnologia di cui disponiamo possiamo accogliere tutti i dati tecnici necessari per elaborare un preventivo altrettanto accurato rispetto a quello che un’azienda fotovoltaica tradizionale offre, senza recarvi alcun disturbo. Attraverso il nostro simulatore, indicando il vostro indirizzo e i vostri dati di consumo, vi mostreremo una stima di preventivo ed i dettagli della tua installazione.

In evidenza