Evitare conguagli eccessivi: come wekiwi adegua la Carica per la stagionalità gas

Wekiwi, dopo il primo anno di attività, ha trovato un metodo per aiutare i propri clienti a gestire meglio le spese delle proprie utenze. In modo particolare, per usufruire maggiormente dello sconto sulla Carica di wekiwi ed evitare conguagli gas troppo elevati, solo i Clienti che fanno uso di gas per il riscaldamento (categoria d’uso C3 o C1), saranno soggetti a una variazione dell’importo della carica nei mesi invernali (da ottobre a marzo compresi).

I consumi gas sono difficilmente prevedibili (dipendono dalle condizioni atmosferiche del periodo e dalla località di fornitura) e le letture del distributore non sempre arrivano puntualmente (ecco perché ricordiamo sempre ai nostri clienti di inviarci a fine mese la rilevazione consumi tramite autolettura. A questo proposito ricordiamo che è possibile inviare autolettura a wekiwi tramite app, area personale o via email in corrispondenza degli ultimi quattro giorni del mese. Occorre trasmettere le cifre in nero, prima della virgola. Scopri qui come inviare autolettura).

Per questi motivi, una corretta fatturazione è complicata da mantenere e spesso si incorre in scomodi conguagli difficili da sostenere. Wekiwi però ha trovato una soluzione in merito.

In cosa consiste questo adeguamento per la stagionalità gas?

Ai sensi dell’art. 6.6 delle condizioni generali di fornitura, wekiwi modificherà per i soli clienti Gas con uso riscaldamento la Carica dei mesi invernali (compresi da ottobre a marzo).

Nel periodo ottobre-marzo la Carica minima nel gas per uso riscaldamento sarà adeguata da wekiwi al valore minimo di 75 euro al mese (IVA escl.) nelle regioni del Centro-Nord (Valle d’Aosta, Lombardia, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Abruzzo, Lazio, Molise) e 40 euro al mese (IVA escl.) nelle regioni del Sud Italia.

Naturalmente, se il cliente ha scelto già una Carica più elevata di 75 euro o 40 euro l’importo rimarrà invariato.

Contestualmente all’adeguamento dell’importo della Carica e per i soli mesi invernali, wekiwi modificherà in bimestrale (ma senza costi aggiuntivi) la periodicità della Carica per chi adopera il gas per il riscaldamento. Per consentire la bimestralità della fatturazione da ottobre a marzo, wekiwi modificherà anche la frequenza dei periodi prossimi a questi mesi (es.la Carica quadrimestrale di agosto-settembre-ottobre-novembre sarà fatturata con una prima fattura bimestrale agosto-settembre e poi ottobre-novembre).

Ricordiamo anche che se si prevede di utilizzare la fornitura stagionalmente, è possibile comunicarci fin da subito le Cariche desiderate da applicare per tutto l’anno (sempre rispettando il periodo invernale ottobre-marzo ed estivo aprile-settembre). Basta inviarci una mail con tale indicazione alla mail clienti@wekiwi.it.

Facciamo un esempio per rendere tutto più chiaro. Un cliente che sottoscrive un contratto con wekiwi per un punto di fornitura in Toscana e sceglie una carica di 50€ con periodicità quadrimestrale, verrà fatturato da aprile a luglio con carica di 50€ e periodicità quadrimestrale. Ad agosto verrà emessa una fattura con carica da 50€ ma periodicità bimestrale (mensilità in acconto di agosto e settembre). A ottobre, dicembre e febbraio verranno emesse fatture con carica di 75€/mese (IVA eslc.) e una periodicità bimestrale. Da aprile, poi, verrà fatturata nuovamente la carica da 50€/mese e la periodicità tornerà ad essere quadrimestrale.

Ricordiamo infine che, come sempre, anche i periodi fatturati con carica più elevata saranno soggetti a conguaglio e qualora i consumi effettivi siano più bassi di quelli inizialmente stimati, eventuale importo non usufruito verrà restituito.

Naturalmente, wekiwi è disponibile ad ascoltare i propri clienti, pertanto chi ha delle perplessità rispetto alla proposta sopra presentata può scrivere a clienti@wekiwi.it.

A Presto!

In evidenza

MessaggioRichiamami