Wekiwi e la certificazione energia rinnovabile

Wekiwi e l’energia green

Sottoscrivendo un contratto luce o gas con wekiwi, attraverso il semplice e veloce canale online, ogni utente ha quindi l’opportunità non solo di ridurre sostanzialmente la propria spesa energetica, ma anche di ottenere energia verde certificata.

Grazie alla certificazione BCorp wekiwi offre ai propri utenti una reale garanzia sulle sue alte performance ambientali e sociali: la BCorp, infatti, rappresenta un impegno a livello sociale ed etico che dimostra l’attenzione posta da wekiwi all’ambiente, ai suoi lavoratori, al benessere della società.
Accanto alla modernità dei servizi digitalizzati, semplici e veloci messi a disposizione dei propri clienti, wekiwi offre a tutti i propri clienti che sottoscrivono un contratto online la fornitura della luce utilizzando solo energia proveniente da fonti rinnovabili.

Le tipologie di energie rinnovabili: scopriamole insieme

Le energie rinnovabili sono tipologie di energia che vengono raccolte da risorse rinnovabili, e che sono considerate inesauribili se paragonate alla scala temporale umana: in particolare, sono considerate inesauribili quelle che si rigenerano almeno alla stessa velocità con la quale vengono consumate. Nella pratica, si tratta di vento, sole, acqua, terra, che si traducono in energia eolica, solare, idrica, idroelettrica, marina, geotermica. Perfino le biomasse possono essere considerate fonti di energia rinnovabile, ovvero l’insieme di organismi animali o vegetali presenti in una certa quantità in un dato ambiente come quello acquatico o terrestre.

energia-rinnovabile

L’energia rinnovabile è energia pulita, che riduce al minimo l’impatto ambientale delle strutture che consentono la sua raccolta ed il suo utilizzo, permettendo così il suo sfruttamento ma in modo eco-friendly.
Negli ultimi due decenni è cresciuta esponenzialmente l’attenzione per questa tipologia di energia, perché i danni provocati all’ecosistema, all’atmosfera e al patrimonio naturale da un indiscriminato utilizzo di risorse e dall’inquinamento non possono più essere trascurati, né lasciare indifferenti.

Con l’entrata in vigore del Protocollo di Kyoto del 1998, il ricorso a questo tipo di energia diventa una necessità. Ma l’offerta sul mercato è cresciuta molto poco rispetto al reale fabbisogno energetico. Ciò ha portato gli organismi internazionali ad incentivare l’energia prodotta da fonti rinnovabili, creando degli strumenti di mercato a livello internazionale, che garantiscano la completa tracciabilità dell’energia elettrica.

Cos’è la certificazione energia rinnovabile per le aziende

Si tratta di un meccanismo internazionale nato nel 2000 finanziato dall’Unione Europea, volto a favorire lo sviluppo di un protocollo di certificazione comune per lo scambio internazionale di “Green Certificates” (certificati verdi).

Nella pratica, le aziende che producono energia tramite fonti di energia rinnovabili, come luce e gas, richiedono volontariamente a terze società indipendenti di certificare la provenienza della loro energia, ottenendo i certificati RECS (Renewable Energy Certificate System). A seconda di quanta energia immettono nel sistema, vengono loro assegnati dei titoli, che rappresenterebbero una sorta di “premio” per non immettere anidride carbonica nell’aria. Questi titoli sono scambiabili sia a livello nazionale che a livello internazionale, su un mercato dedicato, a produttori, distributori, venditori di energia. I consumatori finali non partecipano a tale scambio, ma possono acquistare tale energia tramite appositi contratti.

energia verde

Come si ottiene la certificazione

Se si è un produttore di energia rinnovabile, occorre fare richiesta di certificazione e che i propri impianti siano controllati e certificati a norma di legge. Una volta che le verifiche sono concluse, si richiede l’emissione del certificato, che viene poi iscritto in una specifica Banca Dati. I titoli che l’azienda certificata otterrà in base al quantitativo di energia prodotto verranno poi negoziati sul libero mercato e acquistati da altre imprese o rivenditori.

Se si è un’impresa o un rivenditore, si acquistano i titoli sul mercato per attestare di avere a disposizione energia green, e tramite tali contratti l’energia sarà rivenduta anche ai consumatori finali.

Il pagamento di un piccolo surplus può essere considerato, specialmente dalle aziende, anche un vantaggio, in quanto possono dichiarare di usufruire di tale tipo di energia e anche fare richiesta di uso del marchio 100% energia verde.

Nel caso di wekiwi, i titoli acquistati riportano sempre la provenienza geografica e la fonte di produzione dell’energia rinnovabile acquistata. Un’ulteriore conferma al valore che l’azienda riconosce alla trasparenza: valore che da sempre promuove grazie alla digitalizzazione dei servizi e alla conseguente possibilità offerta agli utenti di consultare in ogni momento il proprio profilo e il consumo energetico al fine di gestirlo in autonomia tramite la scelta della propria carica mensile.

Energia verde wekiwi
Sottoscrivi ora il tuo contratto online!

Ecco la testimonianza di un nostro cliente business che ha deciso di puntare sull’energia rinnovabile con wekiwi. Clicca QUI!

In evidenza