8 consigli pratici per risparmiare sull’asciugatrice

Avete appena caricato la lavatrice ma siete preoccupati su come asciugare i vostri adorati vestiti? Effettivamente nei mesi invernali, stendere i panni al sole potrebbe non essere la soluzione migliore, un po’ perché potreste avere urgenza di avere a disposizione proprio quella camicia che resta bagnata all’altezza dei polsini, un po’ perché il cielo si sta annuvolando, un po’ perché la temperatura esterna è sempre e costantemente bassa.

Per tutti questi motivi, negli ultimi anni, molte famiglie hanno deciso di optare per l’acquisto di una asciugatrice. Ma questo elettrodomestico conviene realmente? In effetti è risaputo come gli elettrodomestici siano i responsabili di gran parte del consumo di energia elettrica, anche se quelli a cui si dovrebbe prestare maggiore attenzione sono solamente due: il frigorifero e il condizionatore. In realtà anche l’asciugatrice, protagonista di questo tutorial, se utilizzata in modo scorretto, potrebbe gravare di circa 200 euro annuali sulla bolletta dell’elettricità.

Ma risparmiare utilizzandola è possibile, vediamo come:

  • Al momento dell’acquisto assicuratevi che il modello prescelto sia di classe energetica A. La spesa inziale sarà lievemente maggiore ma poi il guadagno sarà assicurato.
  • Entrate nell’ottica che possederla non deve farvi impigrire. Se le giornate sono particolarmente soleggiate e voi non avete alcuna urgenza, ricorrete al buon vecchio caro stendino.
  • Usatela sempre a pieno carico, così come gli altri elettrodomestici (lavatrice o lavastoviglie).
  • Sarebbe opportuno pulire con frequenza, se non dopo ogni utilizzo, sia il filtro che la vaschetta, così da assicurarvi performance più brevi e qualitativamente migliori.
  • Se la vostra asciugatrice ne è dotata impostate programmi a base di aria fredda, sono particolarmente ideali per la biancheria per la casa e per i capi poco utilizzati e permettono di risparmiare notevolmente.
  • Evitate quindi anche la funzione antipiega, inutile quanto dispendiosa.
  • Programmatene l’utilizzo durante le fasce orarie più convenienti, quindi dopo le 19.00 e fino alle 08.00, oppure tutto il giorno durante i weekend e i festivi.
  • Al momento dell’acquisto valutate attentamente lo spazio che avete a disposizione, ricordandovi di aggiungere tre centimetri in più per i tubi ed i cavi situati nella parte posteriore. La maggior parte delle asciugatrici ha una larghezza inferiore a 75 cm, una profondità che va dai 25 cm ai 45 cm e un’altezza compresa tra i 35 cm e i 45 cm e se potete regolarvi guardando la vostra lavatrice, calcolate che l’essiccatore deve avere il doppio della capacità della lavatrice; in questo modo sarà possibile asciugare tutto il bucato. Sarebbe ancor meglio se l’essiccatore fosse dotato di un termostato e di un sensore di umidità per regolare il tempo dell’asciugatura. In questo modo riuscirete a ridurre sia i tempi che l’uso di energia.

Comunque risparmiare sulla bolletta, sia essa del gas oppure elettrica, è più semplice se si sceglie in modo oculato un fornitore che consenta di monitorare costantemente i vostri consumi e accrescere le nostre consapevolezze.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter!