Come mantenere la casa fresca in estate: i consigli

Con le temperature che si sono impennate raggiungendo livelli record durante la bella stagione, sapere come mantenere la casa fresca in estate è cruciale per diverse ragioni. Avere una temperatura interna piacevole permette di rilassarsi e svolgere le attività quotidiane senza essere sopraffatti dal caldo e dall’umidità. Si possono prevenire problemi fisici e disagi legati a disidratazione, stanchezza e colpi di calore, specialmente tra bambini, anziani e persone con condizioni di salute preesistenti. Dormire in un ambiente fresco e confortevole promuove un sonno migliore, fondamentale per il benessere complessivo.

Avere un’idea di come mantenere la casa fresca in estate contribuisce all’efficienza energetica, dal momento che riduce la necessità di utilizzare l’aria condizionata o ventilatori ad alta potenza, contribuendo al risparmio energetico e alla diminuzione delle spese energetiche. A causa del calore e dell’umidità eccessivi, mobili, dispositivi elettronici e cibi potrebbero deteriorarsi più velocemente, cosa che può essere evitata imparando a raffreddare la propria abitazione o il luogo in cui si vive durante i mesi estivi.

Come non fare entrare il caldo in casa?

Se vuoi capire come mantenere la casa fresca in estate, sappi che puoi mettere in pratica alcuni semplici accorgimenti. Durante le ore più calde, chiudi le tapparelle e abbassa le tende per bloccare i raggi del sole (a questo proposito potresti fare installare tende termiche). Verifica l’isolamento di pareti, pavimenti e soffitti per ridurre il passaggio del calore. Installa schermi esterni per ridurre l’assorbimento di calore. Evita o riduci l’uso di fornelli e phon nelle ore più calde.

Se ti stai chiedendo, in aggiunta, come tenere la casa fresca nelle giornate più calde sappi che potresti usare anche ventilatori a soffitto per migliorare la circolazione dell’aria, soprattutto di notte. Se hai la possibilità, usa dispositivi smart per controllare sistemi di ventilazione e aria condizionata. In generale è agevolato chi si trova con degli alberi piantati davanti al proprio condominio o alla propria casa. Hai in mente dei lavori di ristrutturazione? Potresti far aggiungere delle coperture di isolamento o delle finestre a doppio vetro e scegliere materiali che riflettano il calore. Potrebbero essere utili anche le pareti esterne dipinte con colori chiari.

Come avere la casa fresca in estate senza condizionatore?

Sono in molti quelli che preferiscono non ricorrere all’aria condizionata, per diverse ragioni, da questioni di salute a fattori di risparmio sulle bollette. In tanti, però, si chiedono: come mantenere la casa fresca in estate senza l’uso di un condizionatore d’aria? Se vuoi puoi sfruttare la ventilazione naturale aprendo finestre e porte durante le ore più fresche della giornata e nelle ore serali. Crea una corrente d’aria aprendo finestre opposte. Usa ventilatori a soffitto o ventilatori portatili per far circolare l’aria e creare una sensazione di freschezza. Posiziona un ventilatore vicino a una finestra aperta per spingere l’aria calda all’esterno. Inserisci un umidificatore nell’ambiente per mantenere l’umidità a livelli confortevoli.

Chiudi tapparelle e tende nelle ore più calde per bloccare i raggi solari diretti e ridurre il riscaldamento interno. Come già accennato, puoi fare installare delle tende termiche o riflettenti e degli schermi termici per bloccare il calore solare e ridurre il passaggio di calore attraverso le finestre. Per vedere come tenere la casa fresca d’estate senza comprare o senza accendere il ventilatore prova a mettere delle bottiglie d’acqua riempite per metà nel congelatore e poi, una volta tolte, posizionale davanti a un ventilatore. L’aria passerà sopra la bottiglia raffreddando l’ambiente. L’evaporazione dell’acqua rinfrescherà l’aria.

Come avere la casa sempre fresca?

Se vuoi comprendere come mantenere la casa fresca in estate e ottenere i risultati migliori puoi mettere a punto e sperimentare una combinazione di strategie a lungo termine e soluzioni immediate. Oltre a quanto è già stato segnalato nei paragrafi precedenti, potresti assicurarti che le pareti, il tetto e i pavimenti siano ben isolati per evitare il passaggio del calore dall’esterno. Durante le ore più calde, inoltre, chiudi tapparelle e tende per bloccare i raggi solari diretti. Crea flussi d’aria aprendo finestre opposte per favorire la circolazione dell’aria fresca.

Vuoi imparare come raffrescare una stanza e, nello stesso tempo, evitare di spendere cifre troppo elevate in bolletta? Utilizza dispositivi smart per programmare l’aria condizionata o la ventilazione in modo efficiente. Mantieni porte e finestre chiuse durante le ore più calde per evitare l’ingresso di aria calda. Prova a creare isole termiche: utilizza tappeti e coperte isolanti per evitare che il calore venga trasmesso attraverso i pavimenti. Ove il contesto lo consenta, potresti anche utilizzare fontane o fonti d’acqua per rinfrescare naturalmente l’aria circostante.

Sfrutta le ore notturne per rinfrescare la casa aprendo le finestre e consentendo all’aria fresca di entrare.

Come rinfrescare le stanze d’estate?

Vuoi sapere come mantenere la casa fresca in estate anche come non soffrire il caldo eccessivamente, se comunque devi passare molte ore al chiuso? Intanto, se fosse possibile, potresti stare poco tempo nelle stanze più calde evitandole nelle ore di picco, preferendo ambienti più freschi. Prova a posizionare piante da interno che assorbono il calore e rilasciano umidità nell’aria, come felci o aloe e a creare delle aree d’ombra anche spostando ad hoc alcuni mobili. Appendi asciugamani bagnati vicino alle finestre o alle porte aperte per far entrare aria fresca.

Se hai il problema della casa troppo calda d’estate, se possibile installa un tetto verde o un giardino pensile che può isolare termicamente e rinfrescare la stanza. Se hai lucernari, aprili per consentire all’aria calda di uscire e all’aria fresca di entrare. All’esterno posiziona ombrelloni o teli leggeri all’esterno delle finestre per bloccare la luce diretta del sole. Assicurati di usare internamente tende leggere e trasparenti che consentono all’aria di circolare, ma bloccano la luce diretta del sole.

Preferisci mobili e complementi d’arredo realizzati con materiali naturali che tendono a trattenere meno calore.

Oltre a conoscere alcune strategie per rendere più fresca la propria abitazione e spendere di meno in bolletta, è ovviamente fondamentale la scelta del fornitore energetico.

Un operatore digital e smart come Wekiwi ti propone una gestione autonoma e intelligente delle utenze domestiche a partire dalla sottoscrizione del contratto. Ti permette di monitorare i consumi in modo consapevole, ottimizzandoli.

Con Wekiwi tagli i costi dell’energia: la differenza si vede nel sistema di carica mensile e nella gestione completa tramite l’app per controllare concretamente i propri consumi. Attiva il contratto luce e gas di Wekiwi!