Costo kilowattora troppo alto? Ti spieghiamo il perché!

Se il costo delle tue bollette ti sembra eccessivo, è importante capirne il motivo, in quanto non sempre la responsabilità è del tuo fornitore di energia; le voci della bolletta sono infatti previste da leggi e regolamenti su cui il trader non può influire! Proviamo allora a scorrerle rapidamente!

Da cosa è composto il costo kilowattora totale? 

Di seguito diamo uno sguardo alle macro voci della bolletta per capire meglio cosa paghi: Servizi di vendita (componente energia)

Questa voce è proprio quella che si riferisce all’energia (o al gas) che consumiamo. In questa sezione della bolletta il fornitore ci addebita i suoi compensi in base al prezzo di fornitura che abbiamo scelto, moltiplicandolo per le quantità consumate. Sapevi che non è questa la parte principale della bolletta? Leggi oltre…;

Servizi di rete (costi di distribuzione e trasporto)

Per far arrivare l’energia a casa tua o al tuo ufficio occorre che questa transiti su delle reti, gestite dal Distributore, che è un soggetto diverso dal Fornitore. Per usare queste reti, occorre pagare al Distributore un servizio di rete, in modo che quest’ultimo si occupi delle opportune manutenzioni e riparazioni.

Oneri generali (oneri di sistema)

Questa è la voce un po’ più “antipatica” della bolletta, un contenitore di costi non legati al consumo effettivo. Attraverso questa voce si finanziano ad esempio gli incentivi alle fonti rinnovabili o lo smaltimento delle scorie radioattive che risalgono al periodo in cui sono state dismesse le centrali nucleari italiane. In questo caso la bolletta dell’energia viene usata per “ospitare” delle voci di costo che assomigliano a tributi ma non lo sono.

Dispacciamento

E’ un servizio molto tecnico ma essenziale, gestito da Terna, per tenere sempre in equilibrio il sistema elettrico ed evitare i black-out.

Imposte e tasse

Questa voce si riferisce alle accise (elevate soprattutto per il gas) e all’IVA (che per le famiglie è al 10%).

Scopri quanto pesa l’energia sul costo kilowattora totale

L’energia rappresenta solo il 35% della tua bolletta! E’ sorprendente, no?

Come puoi vedere, nel 2009 l’energia pesava il 52% della bolletta, dopodiché le altre voci sono pian piano cresciute facendoti sembrare l’energia sempre più cara.

Il Sole 24 ore e il centro di ricerca REF hanno pubblicato qualche tempo fa un articolo molto interessante su questo argomento.

Se guardiamo l’esempio dell’albergo riportato qui a lato, dal 2009 al 2013 la voce energia è l’unica ad aver subito un calo (-14%) mentre tutte le altre voci sono aumentate, anche sensibilmente. Gli oneri di sistema ad esempio sono triplicati! A causa di questi fattori, il costo totale della bolletta è cresciuto del 25%.

Ricorda che il tuo fornitore può incidere solo sulla voce energia e quasi mai questa è la causa di un costo kilowattora più alto!

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter!