Quali sono gli interventi di efficienza energetica?

interventi di efficienza energetica, lampadina LED

Da ormai due decenni si sente sempre più spesso parlare di efficienza energetica o efficientamento energetico degli immobili, con riferimento al loro fabbisogno energetico. Quali sono gli interventi di efficienza energetica? Prima di tutto, andiamo a definire cosa si intende con questa espressione. Un edificio, pubblico o privato, o ancora un complesso aziendale e commerciale è considerato dotato di una buona efficienza energetica quando consente a chi lo abita o comunque lo utilizza di risparmiare energia. Minori sono i consumi per soddisfare il fabbisogno, insomma, migliore è la sua efficienza energetica. 

Gli interventi di efficienza o efficientamento energetico, dunque, sono quelli che vengono realizzati in condomini, abitazioni, imprese e negozi per ottimizzare il rapporto tra immissione di energia e rendimento in termini di produzione o di consumi e favorire una migliore allocazione dell’energia. Oltre a capire quali sono gli interventi di efficienza energetica, conviene mettere a fuoco i vantaggi che ne derivano. Si tratta di migliorie che consentono a un edificio di sfruttare le fonti energetiche in modo ottimale, senza ridurre le performance, ma consumando meno energia. Va inoltre considerato che per le spese sostenute per interventi che mirano alla riqualificazione energetica di un contesto sono previste alcune considerevoli detrazioni fiscali.

Quali sono gli interventi di efficientamento energetico

Se ti stai chiedendo quali sono gli interventi di efficienza energetica più richiesti per case private ed edifici pubblici, sappi che tra di essi rientrano le opere di coibentazione delle pareti, delle coperture o degli infissi. Ma non solo. Lavori di efficienza energetica sono anche quelli che permettono di installare pannelli o impianti solari o ancora altri sistemi che sfruttano le fonti rinnovabili, così come la sostituzione delle classiche lampadine con fonti di illuminazione a basso consumo, per esempio le luci LED. 

Nel caso di un contesto domestico, in particolare, quali sono gli interventi di efficientamento energetico che vanno per la maggiore? Perlopiù sono quelli legati alla sostituzione degli impianti di climatizzazione e delle caldaie di vecchia generazione con altri impianti che presentano un maggiore livello di efficienza, come i sistemi a pompa di calore, le caldaie a condensazione di classe pari o superiore alla A, le caldaie a biomassa, i micro cogeneratori e i dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento e climatizzazione.

Su quali interventi si può utilizzare l’ecobonus?

Come abbiamo anticipato, ci sono diverse opere di efficientamento energetico che permettono di beneficiare di vantaggiose detrazioni fiscali. Quali sono gli interventi di efficienza energetica che beneficiano dell’Ecobonus? Per Ecobonus si intende l’agevolazione fiscale che interessa i lavori di riqualificazione energetica. Il provvedimento consiste in detrazioni dall’Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) o dall’Ires (Imposta sul reddito delle società), cui è possibile accedere quando si eseguono interventi volti ad aumentare il livello di efficienza energetica di edifici esistenti. Le spese per lavori di efficientamento energetico che rispettano i criteri di ammissibilità del bonus sono detratte, nell’arco di dieci anni, con rate annuali di pari importo.

La Legge di Bilancio 2022 ha prorogato al 31 dicembre 2024 la scadenza dell’Ecobonus ordinario, ovvero l’agevolazione che interessa gli interventi di efficientamento energetico cui all’art. 14, commi 1, 2 e 2-bis del D.L. n. 63/2013. In questo caso le aliquote corrispondono generalmente al 50% per lavori inerenti a infissi, schermature solari, biomassa. Per l’efficientamento energetico 65 si fa riferimento alle categorie di spesa che possono essere detratte, appunto, al 65%, ovvero l’installazione di pannelli solari per la produzione dell’acqua calda, la sostituzione di boiler tradizionali con sistemi a pompa di calore, la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione di classe superiore alla A e i relativi impianti di regolazione, l’acquisto e installazione di micro cogeneratori e l’acquisto e l’installazione di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento e climatizzazione.

Il Superbonus o Ecobonus 110% è l’agevolazione fiscale che consiste in una detrazione del 110% delle spese sostenute a partire dal 1° luglio 2020 per la realizzazione di specifici interventi finalizzati all’efficienza energetica e al consolidamento statico o alla riduzione del rischio sismico degli edifici. Rientra in questa agevolazione anche l’installazione di impianti fotovoltaici e delle infrastrutture per ricaricare i veicoli elettrici negli edifici.

Quali sono le tecnologie ad alta efficienza energetica?

Ricapitolando, l’illuminazione LED, l’installazione di pannelli solari e impianti fotovoltaici, la coibentazione delle pareti, l’installazione di impianti di produzione o consumo di fonti rinnovabili, lavori di isolamento termico (cappotto termico) sono tutte opere che possono essere messe in conto quando ci si chiede quali sono gli interventi di efficienza energetica a cui può essere sottoposto un immobile o un edificio. Poi ci sono alcune soluzioni tecniche legate alle cosiddette tecnologie ad alta efficienza energetica. In quanto a elevata efficienza energetica ed esempi possono essere considerati sistemi di produzione di energia rinnovabile, la cogenerazione, il teleriscaldamento e il teleraffrescamento, le pompe di calore, i sistemi ibridi e quelli di monitoraggio e controllo attivo dei consumi.

Indubbiamente gli interventi di efficientamento energetico migliorano le prestazioni degli edifici sul fronte dei consumi energetici e permettono un relativo risparmio energetico, ma non sono le uniche soluzioni da adottare per ottenere risultati in quelle direzioni. Vanno valutate anche la scelta del fornitore di energia, le tariffe proposte, la possibilità di controllare autonomamente i consumi. 

Wekiwi è un fornitore smart attivo nel settore dell’energia. Questo operatore mira alla trasparenza del rapporto con il cliente e allo sviluppo dell’energia verde consentendoti di scegliere una carica mensile adatta alle tue esigenze. Scopri subito quanto puoi risparmiare su luce e gas passando a wekiwi

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter!