Smc gas: che cos’è e quali sono i costi

smc gas

Il gas rappresenta una delle principali fonti di energia utilizzate comunemente. Spesso, nelle nostre case, non consideriamo che la fiamma visibile al momento della sua accensione costituisce in realtà la fase conclusiva di un processo che implica diverse fasi: dall’estrazione della materia prima al trasporto della sostanza fino alla distribuzione all’utente finale. Che cos’è smc gas? Il costo del processo precedentemente descritto è influenzato dalle caratteristiche specifiche della fonte energetica impiegata. Dato che il metano è un idrocarburo gassoso, il suo trasporto attraverso le condutture è inevitabilmente influenzato da variabili come la temperatura e l’altitudine. Di conseguenza, la fornitura di gas a città costiere con temperature più costanti sarà diversa da quella in montagna, dove le temperature possono essere più basse. È qui che entra in gioco smc gas. Al fine di evitare svantaggi per alcune categorie di utenti dovuti alle differenze nei costi di distribuzione, si è cercato di stabilire un metodo di calcolo uniforme per tutti. 

Cosa significa smc di gas?

Ti è mai capitato di leggere una bolletta del gas e di non sapere cosa sia smc gas? Si tratta dell’unità di misura denominata standard metro cubo e costituisce il parametro utilizzato dai fornitori per calcolare la quantità di gas consumata da utenti, sia pubblici che privati. Ecco in che cosa consiste il significato di smc gas: il gas, cioè, viene calcolato a una temperatura media di quindici gradi Celsius e a una pressione di circa un millibar, adottando una misura standard denominata standard metro cubo anziché il semplice metro cubo. La misura di smc gas indica la quantità di gas presente in un metro cubo in condizioni specifiche, ovvero a una temperatura di 15°C e una pressione atmosferica standard di 1013,25 millibar.

Quanto equivale 1 smc di gas?

Per uniformare le misurazioni come quella di smc gas e renderle idonee per scopi commerciali, è essenziale convertire le quantità riportate dai dispositivi di misurazione da diverse condizioni operative a corrispondenti quantità misurate in condizioni standard di pressione e temperatura. Nella misurazione in questione, che incide su bolletta gas smc, è fondamentale considerare che la quantità di gas che occupa un volume di 1 metro cubo è variabile, poiché dipende dalla temperatura e dalla pressione presenti durante la misurazione. La conversione di metri cubi di gas in kilowattora (kWh) dipende dal potere calorifico del gas utilizzato. Il potere calorifico è la quantità di energia rilasciata durante la combustione di una quantità specifica di gas. Per il gas naturale, il potere calorifico tipico è di circa 10,9444 kWh per metro cubo.

Che differenza c’è tra MC e SMC?

Smc (standard metro cubo) si differenzia dal normale metro cubo (nmc). Quest’ultimo indica la quantità di gas presente in 1 metro cubo a pressione atmosferica e temperatura di 0 °C. Come anticipato, sulla fattura i consumi di gas vengono calcolati in standard metro cubo (smc). Di conseguenza, è necessario correggere i metri cubi registrati dal contatore per adattare le quantità di gas dalle reali condizioni di temperatura e pressione in cui vengono erogate a quelle standard. Questa correzione può avvenire tramite l’utilizzo di convertitori di volume, dispositivi elettronici collegati ai contatori di dimensioni maggiori, oppure, nel caso di utenti con consumi ridotti, moltiplicando i metri cubi segnati dal contatore per un coefficiente di conversione (C) stabilito per ogni località dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas.

Quanto costa 1 smc di gas

Il costo associato all’unità di misura standard per il gas, spesso indicato con l’acronimo smc, così come quello dell’energia elettrica, è principalmente influenzato dal tipo di mercato preso in considerazione, ossia se ci si trova nel servizio di tutela o nel mercato libero. Dopo aver compreso cosa significa smc gas, resta da capire questo passaggio. A seconda delle circostanze, infatti, il costo del gas per la fornitura subirà variazioni in tempi diversi e secondo meccanismi differenti, che possono includere l’intervento dell’Autorità per il servizio di tutela o dinamiche competitive nel caso si opti per il mercato libero. L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) stabilisce mensilmente il costo del gas destinato all’uso domestico nel regime di tutela. Ai primi di dicembre 2023 il prezzo del gas metano fissato da ARERA ammonta a 0,467879 €/smc. Per quanto riguarda il mercato libero, invece, il costo del gas è determinato dai singoli fornitori.

Oltre a capire a che cosa si faccia riferimento quando si parla di smc gas e quanto costa, la differenza sta nella scelta del giusto fornitore di energia.   

Wekiwi è un operatore smart e digital. Le sue offerte di luce e gas sono indubbiamente vantaggiose, tanto che occupano sempre i primi posti nelle graduatorie dei comparatori online. 

Inoltre, se diventi un cliente di Wekiwi, potrai fare affidamento su un servizio di qualità e sulla trasparenza delle tariffe.

Scopri l’offerta luce e gas di Wekiwi! Attivala subito!