Codice PDR del gas

Il codice PDR è un numero che identifica in maniera univoca il contatore del gas installato presso la tua abitazione. Ciò significa che ogni contatore del gas ha un codice diverso dagli altri e quindi nessun altro contatore può avere un numero PDR identico a quello del tuo apparecchio. Il significato della sigla PDR è Punto di Riconsegna: esso sta ad indicare un punto geografico determinato e individua, in sostanza, il luogo dov’è installato il tuo contatore.

PDR gas: cos’è e a cosa serve

È proprio in tale punto che il distributore consegna (cioè mette a disposizione) il gas necessario alla tua fornitura domestica, destinata alle esigenze di cottura degli alimenti, di riscaldamento degli ambienti o di approvvigionamento di acqua calda sanitaria. Come vedremo in questa breve guida, tale codice risulta indispensabile per compiere una serie di operazioni legate alla fornitura di metano presso la tua abitazione. Ad esempio, è necessario comunicare il numero PDR al proprio fornitore per attivare un’utenza, per eseguire la voltura gas da un precedente intestatario o per subentrare a una precedente utenza ormai non più attiva.

Differenze con altri codici

Una prima importante caratteristica del codice è rappresentata dal fatto che non varia mai: una volta assegnato un determinato codice ad un contatore del gas, esso lo identificherà per sempre, anche se cambia il fornitore di gas presso quel domicilio e anche se cambia il cliente finale. A questo proposito, è importante distinguere il codice relativo al Punto di Riconsegna da altri codici simili in cui ci si può imbattere quando si sbrigano le pratiche relative alla fornitura di metano. Ad esempio, tale codice è del tutto differente dal numero cliente. Quest’ultimo viene assegnato al cliente dal fornitore (e non dal distributore) e viene utilizzato per gestire la posizione di ogni utente nei database dell’azienda fornitrice (ad esempio per la gestione di reclami o per la contestazione di pagamenti arretrati). Un altro codice diverso è il numero di matricola del contatore: non viene assegnato dal distributore del gas, come avviene nel numero PDR, e non attiene alla fase di distribuzione del gas, bensì è assegnato dalla fabbrica produttrice del contatore e identifica l’apparecchio in sé, a prescindere dal luogo ove poi viene installato.

Dove si trova il numero PDR gas

Il numero PDR è composto da 14 cifre, le cui prime 4 identificano il soggetto distributore che ha provveduto all’installazione del contatore del gas. Bisogna ricordare, infatti, che il mercato della distribuzione del gas in Italia è improntato alle regole della libera concorrenza e perciò non esiste un solo distributore del gas, ma più aziende che esercitano tale attività sul territorio nazionale, ognuna in una o più specifiche zone. Ebbene, ad ognuno di questi operatori l’Autorità di settore ha assegnato un codice identificativo di quattro cifre, che viene riportato all’inizio del codice PDR. Le ulteriori 10 cifre sono invece riferite al luogo di consegna del gas. Come detto, in diverse occasioni può essere utile o addirittura indispensabile comunicare il proprio numero PDR all’operatore scelto per la fornitura di gas metano presso la propria abitazione. Per questo motivo, è fondamentale sapere dove si trova il codice PDR.

PDR gas dove lo trovo

  1. Il tuo codice PDR sulla bolletta

Ebbene, se stai andando ad abitare in una nuova casa e desideri attivare la fornitura di metano con un nuovo operatore, potrai risalire al codice consultando una bolletta intestata al vecchio inquilino. Ovviamente ciò non è sempre possibile. Ad ogni modo, il codice viene sempre riportato su una delle prime due pagine della bolletta, nella sezione dedicata alla Fornitura gas. Ciò accade qualsiasi sia il fornitore di gas metano, pertanto potrai trovare il codice anche successivamente, sulle bollette a te intestate.

La comunicazione di tale codice risulta necessaria sia se vuoi eseguire una procedura di voltura gas del vecchio contratto di fornitura (cioè intestare a un diverso soggetto la fornitura di metano ancora attiva), sia se intendi procedere al subentro gas. Quest’ultima è l’operazione necessaria ogniqualvolta trovi il contatore del gas sigillato, perché la vecchia fornitura era stata precedentemente disattivata (ad esempio per disdetta o per morosità). Inoltre, il codice è necessario anche in caso di prima attivazione, cioè quando si attiva per la prima volta la fornitura di metano presso una determinata abitazione. È importante ricordare che, sia in caso di voltura che in caso di subentro, il nuovo intestatario è sempre libero di cambiare fornitore rispetto all’utente precedente, scegliendo l’operatore che pratica le migliori offerte gas e le condizioni contrattuali più convenienti.

  1. Il tuo codice PDR sul contatore del gas

Come detto più sopra, può risultare difficoltoso reperire una vecchia bolletta del gas dal precedente inquilino. In tal caso, sarebbe impossibile eseguire una procedura di voltura o di subentro per attivare una nuova fornitura. Per fortuna, c’è una soluzione alternativa per conoscere il codice relativo al Punto di Riconsegna. Infatti, tale codice numerico è solitamente riportato anche sul contatore del gas, su un’apposita targa metallica o su un’etichetta incollata sulla struttura o, alle volte, appesa con un laccetto o una catenella. Inoltre, sul nuovo contatore gas elettronico, il codice appare direttamente sul display, premendo più volte il pulsante che si trova accanto allo schermo digitale (ovviamente, in tal caso, occorre fare attenzione a distinguere il codice del Punto di Riconsegna dal numero di matricola di cui si è detto più sopra; quest’ultimo, relativo al processo di fabbrica dell’apparecchio, è riconoscibile dal fatto che è solitamente preceduto dalla dicitura “N.” oppure “No” e non serve, di solito, per le operazioni di voltura e subentro).

In ogni caso, anche quando non risulti possibile reperire il codice né sulla bolletta né sul contatore, è sufficiente contattare telefonicamente il proprio distributore gas di zona oppure inviargli via fax la richiesta di verifica del codice PDR.

Come fare il cambio di fornitore del gas

Ricorda che sei sempre libero di cambiare il tuo fornitore del gas in qualsiasi momento. Pertanto, se desideri attivare una fornitura di metano per usufruire delle convenienti offerte di wekiwi, adesso sai come trovare il codice relativo al Punto di Riconsegna da comunicare. Wekiwi è l’operatore luce e gas sempre conveniente e trasparente, che ti assicura un notevole risparmio in bolletta e la comodità di monitorare i tuoi consumi ed eseguire numerose operazioni tra cui la visualizzazione delle fatture erogate, direttamente dal tuo smartphone, grazie alla pratica app dedicata. Inoltre, con la carica mensile puoi gestire al meglio i tuoi consumi e ottenere un ulteriore e vantaggioso sconto in bolletta.

In evidenza