Bonus fotovoltaico con incentivi e detrazioni per l’anno 2022

Perché conviene installare un impianto fotovoltaico

In un periodo in cui il prezzo dell’energia è fortemente instabile e influenzato dalle congiunture internazionali, assume un’importanza ancora maggiore il tema dell’indipendenza energetica e dello sfruttamento delle energie rinnovabili. Nel caso dell’utenza domestica, tale situazione può essere raggiunta mediante l’installazione di un impianto fotovoltaico attraverso l’energia solare.
Difatti, un moderno sistema fotovoltaico con accumulo permette d’immagazzinare, in apposite batterie, l’energia non consumata durante le ore diurne, affinché possa essere utilizzata durante la notte o nei periodi in cui la produzione è insufficiente. In questo modo è possibile ridurre o addirittura azzerare il costo della bolletta della luce.

Un sistema fotovoltaico senza accumulo consente invece di cedere l’energia non consumata alla rete, beneficiando comunque di uno sconto in bolletta, seppur meno conveniente rispetto all’autoconsumo. I pannelli fotovoltaici sono inoltre una vera e propria manna in ambito aziendale e soprattutto industriale, dove la maggior parte dei consumi si registra durante il giorno.
Non trascurabile è anche il risparmio sui costi di manutenzione. I pannelli solari sono infatti molto longevi e la manutenzione ordinaria, oltre alla loro pulizia, prevede soltanto la sostituzione dell’inverter a intervalli di circa 10 anni. Negli impianti ad accumulo occorrerà inoltre verificare periodicamente lo stato di funzionamento delle batterie, che in ogni caso non sono sottoposte a una particolare usura.

Ulteriori vantaggi economici derivano dal miglioramento della classe energetica e dal conseguente incremento del valore dell’immobile in cui si effettua l’installazione del fotovoltaico, senza dimenticare le agevolazioni governative che consentono di dimezzare o addirittura azzerare i costi di acquisto. Non meno importante è il beneficio offerto all’ambiente e alla collettività attraverso la riduzione delle emissioni di CO2, che contribuiscono in maniera preponderante al riscaldamento climatico e ai suoi effetti nocivi.

Come usufruire del bonus ristrutturazione per il fotovoltaico

L’installazione del fotovoltaico effettuata contestualmente alle ristrutturazioni edilizie, consente di accedere al bonus ristrutturazione del 50% concesso dal Governo con il cosiddetto “Decreto Rilancio”. Questo bonus prevede una detrazione fiscale massima di 96.000€ per ogni unità immobiliare sottoposta a lavori edilizi o urbanistici con conseguente efficientamento energetico. Tale detrazione, che può consistere anche in uno sconto in fattura oppure in una cessione del credito, verrà suddivisa in 10 rate annuali e legata alla dichiarazione dei redditi.

Per incentivare ulteriormente la transizione energetica, il Governo ha previsto anche la possibilità di usufruire di un bonus per il fotovoltaico disgiunto da eventuali lavori di ristrutturazione. Con l’acquisto di un impianto a energia solare si può ottenere uno sconto del 50% sul costo della fornitura e dell’installazione, che verrà detratto dalle imposte secondo le stesse modalità e tempistiche del bonus sulle ristrutturazioni. Entrambi i bonus possono essere richiesti presso un consulente fiscale, un patronato o direttamente nella dichiarazione dei redditi, tramite la compilazione del Modello Unico o del 730.

Super risparmio con l’ecobonus 110 % sul fotovoltaico

L’ecobonus 110 % consente di rientrare interamente dei costi sostenuti per la riqualificazione energetica di qualsiasi edificio pubblico o privato di tipo aziendale o residenziale. Tale agevolazione è valida pure per le costruzioni pertinenti all’edificio principale e correlate al suo utilizzo.
Nel dettaglio, i lavori che danno diritto a questo bonus sono quelli che implicano un miglioramento della certificazione energetica dell’edificio di almeno due classi, come ad esempio il rifacimento dell’isolamento termico delle pareti per un’estensione minima del 25% della loro superficie complessiva oppure gli interventi per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.
Gli incentivi previsti permettono l’acquisto del fotovoltaico con uno sconto in fattura o la cessione del credito d’imposta, con un massimale di spesa complessiva di 48.000€ per ogni unità immobiliare. Per l’acquisto dell’impianto sono previsti inoltre dei limiti di spesa unitari, relativi alla potenza installata, che ammontano a 1600€/kW per i lavori di costruzione e ristrutturazione edilizia o urbanistica. Nei restanti casi, invece, la massima spesa unitaria consentita è di 2400€/kW. Tra i lavori di miglioramento dell’efficienza energetica che danno diritto al superbonus del 110% rientra anche la conversione degli impianti già esistenti al sistema fotovoltaico con accumulo, da cui si può detrarre una spesa massima di 1000€ per ogni kWh di capacità.

Cessione del credito e sconto in fattura per il fotovoltaico

Entrambi i bonus per i pannelli solari precedentemente descritti prevedono due modalità di rimborso delle spese sostenute: la cessione del credito d’imposta e lo sconto in fattura. La prima opzione consente al contribuente di cedere a soggetti terzi l’intero importo del credito fiscale relativo ai costi sostenuti per i lavori di efficientamento energetico. I soggetti abilitati al suo acquisto sono le banche o gli istituti di credito, che possono decidere di utilizzare i crediti fiscali acquistati per compensare le proprie imposte o per rivenderli ad altri soggetti. Per accedere a questo tipo di agevolazione, il contribuente deve inoltrare un’apposita richiesta attraverso lo sportello telematico dell’Agenzia delle Entrate o tramite il proprio commercialista.

Al contrario, lo sconto in fattura per il fotovoltaico permette di pagare il fornitore con il credito d’imposta previsto dall’agevolazione. Ad esempio, nel caso di un impianto del costo di 10.000€ che beneficia del bonus fotovoltaico del 50%, l’acquirente, anziché versare subito l’intero importo e attendere 10 anni per il rimborso delle detrazioni, potrà scegliere di pagarne la metà e lasciare che il fornitore sostenga le spese restanti. Questi, a sua volta, potrà poi scegliere di rivendere il credito a una banca oppure di detrarlo dalle proprie imposte.

Perché conviene affidarsi a Wekiwi Solar

Dato il costo di un impianto fotovoltaico e le vantaggiose agevolazioni che si possono con esso ottenere, è ancora più importante affidarsi a un installatore serio e affidabile. Wekiwi Solar offre una soluzione innovativa ai bisogni di chi vuole raggiungere l’indipendenza energetica attraverso l’installazione di pannelli solari nella propria abitazione o nella propria azienda. Innanzitutto, grazie a una procedura completamente digitalizzata, il cliente può richiedere un preventivo e un sopralluogo gratuito senza impegno. Insieme ai tecnici Wekiwi Solar si potrà quindi valutare la soluzione migliore per le proprie esigenze, con la garanzia di una realizzazione a norma di legge in tempi certi e rapidi. Inoltre, si potrà anche usufruire dello sconto del 50% in fattura e di un servizio post-vendita di prim’ordine, che prevede il monitoraggio da remoto dell’impianto e un’assistenza veloce ed efficiente, affidata a consulenti altamente qualificati.