Casa del futuro: domotica, sostenibile e innovativa

La casa del futuro: intelligente, pratica e funzionale

Non abbiamo la sfera di cristallo certo, ma analizzando dati e andamenti tecnologici, possiamo certamente affermare che la casa del futuro, per quanto all’apparenza sarà una casa esattamente come quelle che siamo abituati a vedere, nel suo profondo avrà invece una totale rivoluzione dal punto di vista energetico: sarà infatti una casa ecosostenibile, che strizza l’occhio alle energie rinnovabili. Fondamentale sarà sicuramente l’energia solare: i pannelli solari, per esempio, saranno realizzati sotto forma di tegole in grado di sfruttare in toto la superficie del tetto così come le finestre fotovoltaiche avranno la capacità di assorbire e riutilizzare la luce del sole per poter quindi autoalimentare la casa. In questo modo, le abitazioni potranno puntare alla sostenibilità, cercando di autogenerare energia e consentendo così al pianeta un minore sfruttamento.

Le case smart saranno persino in grado di sfruttare una rete elettrica intelligente, ovvero la Smart Grid che permette di migliorare la qualità di vita dei cittadini, portando alla creazione di comunità energetiche: il risultato è non subire più blackout perché la rete smart permetterà di ricevere energia dalle altre case qualora si dovesse riscontrare un calo di tensione. Va ovviamente detto che ciò sarà possibile grazie ad una transizione energetica ed economica con accordi ambientali, contrattuali e distributivi da parte delle aziende erogatrici. Nella smart home del futuro tutto sarà intelligente: non occorreranno più chiavi o telecomandi perché, esattamente come il sistema facciale degli attuali smartphone di ultima generazione, anche per aprire e chiudere le porte sarà possibile farlo con il riconoscimento del viso dei membri registrati a sistema. E anche all’interno saranno presenti elettrodomestici smart e quanto di più robotico e strategico possa esserci per garantire una vita intelligente e super funzionale.

Una casa domotica sempre più presente

Per casa sostenibile e casa domotica intendiamo un’abitazione dotata di automazione, in cui le funzionalità degli impianti non sono più tradizionali ma sono invece cablate e addirittura integrate nel contesto degli impianti elettrici: ciò significa che ogni funzionalità è robotizzata e controllabile da un’app sul cellulare. Alcune innovazioni sono già presenti nelle nostre case, come ad esempio, le prese smart o le lampadine smart che si accendono, spengono e possono essere gestite con un comando anche da remoto. Inoltre, sono tanti gli elettrodomestici che diventeranno smart grazie a sensori e funzionalità specifiche che li renderanno comandabili da remoto: piani cottura, forni, lavatrici e frigoriferi, solo per citarne alcuni, saranno completamente gestibili grazie ad un’applicazione. Ad esempio, il forno smart che grazie all’app si connette direttamente ad un ricettario presente in memoria e gestisce in autonomia la cottura o ancora lavatrice e asciugatrice, i cui programmi possono essere monitorati da remoto, selezionando le tipologie migliori di funzione in base ai capi da trattare e infine il frigorifero smart che attraverso l’app consiglia al meglio la collocazione dei prodotti per ottimizzarne la conservazione.

Bioedilizia e l’architettura bioclimatica per una futura casa

Sia bioedilizia che architettura bioclimatica sono concetti attuali, anzi possiamo persino definirli futuristici, sebbene affondino le radici nel passato. Entrambi nascono negli anni 70 e fondano l’attenzione sulle materie prime per sfruttare al meglio le fonti naturali, vere protagoniste della rivoluzione architettonica attuale. La bioedilizia garantisce costruzioni biologiche eccellenti con l’impiego di materiali ecologici che abbiano pertanto un bassissimo impatto ambientale, sia in fase di progettazione che di costruzione e smaltimento. In quest’ottica, l’edilizia bio andrà a impiegare materie prime di qualità, in grado di essere performanti per assicurare vivibilità, ridurre lo spreco di energia al minimo e preservare gli ecosistemi. L’architettura bioclimatica, invece, punta tutto sulla realizzazione di costruzioni sempre meno energivore così da ridurre l’emissione di sostanze dannose nell’ambiente e al contempo di autoalimentarsi con le proprie risorse naturali. Si pone, infatti, come principale obiettivo quello di utilizzare fonti rinnovabili e pulite, capaci di isolare caldo e freddo così da ottimizzare il rapporto tra interno ed esterno delle abitazioni e renderle così salubri per chi vi abita. Le attuali progettazioni riguardano soprattutto lo sfruttamento dell’energia eolica, solare e delle biomasse. Sia bioedilizia che architettura biodinamica saranno di fondamentale importanza per le costruzioni delle case future.

Futuro delle energie rinnovabili

Come già abbiamo detto, è impossibile pensare alla casa intelligente senza il legame intrinseco con le energie naturali e pulite. Per la casa del futuro si prospettano progettazioni innovative, in grado di garantire un miglior funzionamento delle abitazioni. A tal proposito, ci si orienta principalmente verso finestre fotovoltaiche di alta tecnologia, che raccolgono energia solare per l’impiego domestico, così come in pannelli fotovoltaici e relativi accumulatori, collocati sul tetto e in grado di raccogliere energia e infine verso un nuovissimo e rivoluzionario sistema fotovoltaico: lo Smartflower. Questo impianto ha la forma di un girasole, sui cui petali sono collocate le celle fotovoltaiche e proprio come il girasole ruota attorno al sole, producendo così il 40% in più di elettricità rispetto ai tradizionali pannelli.

Il presente di una casa del futuro

Con la possibilità di scegliere l’innovazione e convenienza già oggi, la tua casa può convertirsi al cambiamento da subito, grazie all’installazione di impianti fotovoltaici ad autoproduzione di energia completamente rinnovabile e ad impatto zero sull’ambiente. Come? Orientando la tua scelta su un’azienda attenta al pianeta ma anche alle tue esigenze come, ad esempio, wikiwi che difende principi di alta qualità, nuove tecnologie, impiego e sostegno di fonti naturali rinnovabili, soprattutto in merito al fotovoltaico. Col servizio wikiwisolar è possibile avere preventivo, sopralluogo, installazione e costante servizio post-vendita. In più, a tua disposizione due tipologie di soluzioni: la soluzione standard con l’impianto di modulo fotovoltaico e quella premium con i pannelli solari: impossibile resistere alla casa del futuro oggi!

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter!